Piana di Sibari

Piana di Sibari

La Piana di Sibari

La Piana di Sibari, che prende il nome dall’omonima città magnogreca, è la pianura più grande della Calabria. Situata sul versante ionico settentrionale della regione, fa da confine tra il massiccio del Pollino e quello della Sila. È solcata al centro dai corsi del fiume Crati e del suo affluente Coscile, che sfociano nel mar Ionio.

A carattere paludoso, è stata bonificata e resa coltivabile negli anni sessanta, favorendo una notevole emigrazione dalle montagne circostanti, e dando vita a una discreta attività agricola (agrumi, oliveti, risaie), che è la principale risorsa economica, oltre al turismo, della zona.

I comuni che ricadono nel territorio della piana sono: Corigliano Calabro (dove è presente un importante porto turistico-peschereccio-commerciale), Rossano (dove è presente un’antica e prestigiosa fabbrica di liquiriza che viene estratta in tutta la piana e lavorata e un parco acquatico che è il secondo più grande d’Italia), CastrovillariCassano all’Ionio (di cui fa parte anche la frazione di Sibari che ha dato il nome alla piana stessa), Trebisacce,VillapianaCariati e Terranova da Sibari.

Galleria Immagini

piana di sibari

Informazioni Utili

Corigliano-Rossano - Abitanti: 77.100
Castrovillari - Abitanti: 22.338
Cassano all'Ionio - Abitanti: 17.577
Trebisacce - Abitanti: 9.035
Terranova da Sibari - Abitanti: 5.180